Il percorso 2009-12

Il percorso per costruire l'associazione Foresta Modello Montagne Fiorentine si è svolto tra il 2009 e il 2012.

I primi passi

Il processo di Foresta Modello nel territorio sostanzialmente corrispondente ai confini amministrativi dell’allora Comunità Montana Montagna Fiorentina, attuale Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve, in provincia di Firenze ha avuto inizio nel 2009 con l’adesione della Regione Toscana alla Rete Mediterranea delle Foreste Modello.

All’adesione ha seguito un periodo di approfondimento nella conoscenza delle peculiarità innovative del processo Foresta Modello condiviso tra soggetti pubblici e privati del territorio e che ha avuto un passaggio particolarmente significativo con la visita alla FM di Urbion in Spagna realizzata nel marzo del 2010.

L'avvio del processo

Successivamente l’opportunità data da un bando del G.A.L. START a valere sul Piano di Sviluppo Rurale inerente l’innovazione di processo e di prodotto, ha stimolato la elaborazione di un progetto attorno a esigenze specifiche - di qualificazione sia merceologica sia professionale - ben avvertite dai locali operatori della filiera bosco-legno nonché da Enti Pubblici di amministrazione, di tutela ambientale e di ricerca tecnologica. Si è così formalizzato un primo nucleo di Partners interessati ad avviare, intorno alla concretezza delle citate realizzazioni, anche il processo di Foresta Modello, tramite il progetto denominato A.PRO.FO.MO. (Avvio del PROcesso di Foresta Modello).

Gli incontri di preparazione

Oltre agli appuntamenti offerti dalle Reti Mediterranea ed Internazionale, a livello locale il processo ha avuto un avvio ufficiale con apposito meeting nel dicembre del 2010, ed è proseguito, nel gennaio 2011 con incontri pubblici aperti a chiunque fosse interessato a dare il proprio contributo.

Per ogni incontro sono stati curati:

  • Piano Strategico della Foresta Modello delle Montagne Fiorentine
    • l’organizzazione, secondo un programma definito che rendesse chiari gli scopi e le modalità di svolgimento
    • il coordinamento, in modo che il confronto risultasse funzionale agli obiettivi di espressione e sintesi della Foresta Modello
    • la registrazione delle istanze e delle proposte dei partecipanti e dei portatori di interesse.

In base alla composizione dei partecipanti si sono formati vari Tavoli di Confronto caratterizzati dall’avere per oggetto i distinti ambiti di un territorio forestale; questa ripartizione si è rivelata funzionale e non è stata modificata durante il proseguimento del processo. Le proposte complessivamente raccolte e discusse durante gli incontri, per fedeltà a detta impostazione, sono rendicontate con completezza proprio secondo i cinque ambiti, ovvero:

  • filiera bosco-legno
  • qualificazione del lavoro in bosco
  • fauna e territorio
  • multifunzionalità del territorio forestale
  • valorizzazione dei prodotti tipici del territorio

Il riconoscimento della rete

Nell'ottobre 2011 si è svolta una Visita Valutativa (vedi pdfprogramma154.53 KB) della delegazione della IMFN alla quale è seguito, nel novembre 2011, l'inserimento del processo della Foresta Modello delle Montagne Fiorentine nella rete internazionale. La nomina è avvenuta nel MedForum svoltosi a Ramatuelle (F) il 22-24 novembre.

La nascita dell'Associazione

Il 28 febbraio 2012 nasce ufficialmente la nostra Associazione!

 

 

 

Contatti

Associazione Foresta Modello delle Montagne Fiorentine
Via Poggio alla Cuna 7
50060 Londa (FI)

Telefono: +39 0558396649 +39 0558354016

Fax: +39 0558396634  +39 0558354044

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F. 94214410485 P. IVA 06284660484